podere cittina

Gli incantesimi  del territorio.

Il territorio di Cetona fa parte di uno degli insediamenti più antichi del centro Italia.

Le prime testimonianze che risalgono a più di 40.000 anni fa, si possono osservare visitando il Parco Archeologico di Belverde e le sue numerose grotte preistoriche.

Milioni di anni fa, solo le pendici del Monte Cetona, emergevano dalle acque degli oceani, tant’è che ancor oggi quando s’interviene nei campi vengono ancora alla luce centinaia di conchiglie fossili.

Un clima ideale.

L’area del Cetona si caratterizza per essere una di quelle isole climatiche nella regione collinare interna, che presentano regimi piuttosto oceanici. Infatti risente di due situazioni favorevoli: la barriera appenninica a Nord e a Nord-Est che funge da ostacolo contro i venti freddi; e il mar Tirreno che da Ovest ha azione mitigante sul clima ed effetto determinante sulle precipitazioni.

Per dare una definizione più tecnica della tipologia climatica, si può dire che il clima del Cetona è mediterraneo subumido – subarido, caratterizzato da bassa continentalità (attenuate escursioni termiche) e da stagione secca coincidente con l’estate.

Una terra vocata.

Argillosa, ma generosa. Una generosità dovuta appunto allo speciale microclima, basti pensare che durante la ‘famosa’ gelata del 1985, quando nella Toscana la percentuale degli olivi persi fu del 90%, qui la moria delle piante fu solo del 30-35%